bambini giocano al mare al tramonto
fotografo di bambini

Fotografare la propria famiglia è importante, ma non è facile! Ci sono molti motivi per cui diventa impegnativo e si tende a rimandare sempre il momento adatto. Per esempio, è difficile ritrovarsi tutti insieme, organizzare è uno sforzo non indifferente, vorremmo sempre aspettare di essere più magri e più belli, ci diciamo lo faremo in un altra occasione e poi il tempo passa e non lo si fa mai.

Se però siete coraggiosi e volete imbattervi in questa avventura oggi vorrei darvi i 5 consigli  del fotografo per far sì che la vostra sessione di famiglia sia meravigliosa.

1-Visita il luogo il giorno prima.

Trovarsi in una location nuova, senza aver studiato prima il luogo dove poter scattare la fotografie può essere stressante per i vostri soggetti e potrebbe compromettere così la loro collaborazione, per questo, consiglio di fare una visita il giorno prima e individuare dei luoghi facilmente raggiungibili, belli esteticamente e pratici per realizzare le immagini. Per esempio delle rocce su cui sedersi, una spiaggia libera da estranei, un bosco, una panchina, una porta antica e molto altro.

2-Scegli l’ora giusta.

Fotografia significa scrivere con la luce, la qualità della luce è fondamentale e la considererei l’elemento essenziale per realizzare una buona fotografia. Vi consiglio di evitare le ore centrali della giornata per scattare e di utilizzare le prime ore del mattino oppure la sera prima del tramonto.  La luce sarà più morbida ed eviterete le chiazze di luce sui visi, inoltre a nessuno piace stare fermi sotto il sole di mezzogiorno, è difficile tenere gli occhi aperti e le espressioni saranno tese piuttosto che rilassate.

 

3-Coordina l’abbigliamento.

Sembra una banalità ma non lo è affatto. Se ci troviamo in una spiaggia e ci vestiamo da ufficio guardando le immagini ci sentiremo un po’ spiazzati. È importante indossare vestiti coordinati con il luogo scelto. Se siete in un bosco, utilizzerei, per esempio, colori come il verde e il marrone, se siete in campagna si potrebbe pensare di utilizzare gli stivaletti di gomma, se siete in casa vestiti semplici senza fronzoli, e così via… Io amo lo shopping per cui mi diverto molto a coordinare i vestiti per ogni ambiente.

 

4-Stabilisci un tempo limitato.

I bambini (ma anche gli adulti) hanno un’attenzione limitata, appena si incomincia c’è un aria di novità che va sfruttata subito. Dopo mezzora saranno stanchi e non ne vorranno sapere più delle vostre indicazioni. La sessione deve essere un’esperienza leggera, non siamo sotto interrogazione a scuola e non dobbiamo avere ansia da prestazione. Il mio consiglio è di muoversi rapidamente all’inizio e quando si ha la sensazione di non essere più ascoltati terminare.

 

5-Organizza dei giochi divertenti.

È il mio segreto assoluto! Trovo in generale che i tutorial di fotografia si concentrino troppo sulla tecnica della macchina fotografica omettendo la parte più importante della fotografia: far divertire le persone fotografate. La loro attitudine, la capacità di sentirsi a proprio agio davanti a una macchina fotografica e la creazione di un espressione che sia un ricordo autentico per noi genitori è l’aspetto che mi piace di più della fotografia, è il motivo per cui una fotografia comunica e ha un valore immenso, rispetto a una fotografia che, pur essendo bella, non ci dice nulla. È la magia di questa arte che ci sorprende ogni volta che ci mettiamo in gioco.

 

 

 

Come funziona un servizio fotografico bambini

Ecco tutto quello che devi sapere su un servizio fotografico bambini, con tante idee per un servizio fotografico bambini memorabile e divertente!

Fotografo di Famiglia al Parco a Treviglio Bergamo

Trovare la location giusta per scattare un servizio fotografico per un fotografo è importantissimo, ci sono aspetti che bisogna calcolare con precisione il più importante è sicuramente la luce. La..

Studio Fotografico Specializzato in Fotografie di Bambini e Famiglia

La vita da Genitori è una vita frenetica, i bambini sono meravigliosi, ma ci danno tanto da fare! E tra il lavoro e a la routine di tutti i giorni..