Ho iniziato la mia carriera fotografica nel 2003 frequentando l’Istituto Italiano di Fotografia a Milano. Erano gli anni un cui si studiava ancora in pellicola e si osservava con interesse e stupore l’arrivo del digitale e delle macchine fotografiche che si basavano su questa nuova tecnologia (che ancora in pochi si potevano permettere).

Studiare in pellicola è stato straordinario e mi ha insegnato a pensare prima di scattare. Anche la foto più banale in studio fotografico con questo tipo di macchina ti costringe a dare importanza alla qualità delle immagini e non alla quantità (scattiamo tante immagini sul telefono, ma quante sono così belle da non finire nel cestino?).

Ma non solo: studiare in pellicola mi ha insegnato l’importanza della stampa, processo fondamentale per concludere l’opera della creazione fotografica.


Leggi di più …